"Now They Play in Every Single Prerelease"

“Adesso giocano in ogni singolo Prerelease”

7 Giugno 2016 | 3 min di lettura

È facile dimenticarsi di quanto Magic possa scoraggiare i principianti, a maggior ragione quando si tratta di eventi in negozio. Se vogliamo spingere nuovi giocatori verso il gioco organizzato, dobbiamo rendere più accessibili non solo gli aspetti più difficili del gioco, ma anche l’intera esperienza in negozio.

Di recente, un programma di lega presso Gryphon Games & Comics ha affrontato il problema raccogliendo in un singolo evento fino a trenta giocatori, molti dei quali sono successivamente diventati clienti abituali.

Ecco come è stato possibile:

Come Gryphon ha reso Magic più accessibile

La struttura della lega era piuttosto semplice. La sua durata era di un mese. I giocatori avrebbero iniziato con un mazzo di benvenuto e si sarebbero trovati ogni settimana per aggiungere una busta alle proprie carte e affrontarsi in scontri aperti a tutti.

Per farne un successo, Gryphon ha reso gli elementi più “ostili” (nuovi formati, giocatori più esperti) accessibili a tutti prendendo in prestito dalla psicologia il concetto dell’esposizione.

Quando abbiamo paura di qualcosa, siamo portati a supporre che più ci avviciniamo, più ne saremo spaventati. Ad esempio, se la vista di un ragno ci mette in ansia, diamo per scontato che toccandolo l’angoscia sarà ancora maggiore. In realtà, è vero il contrario. Con l’esposizione, il timore si riduce, non aumenta. L’esposizione ci abitua.

Gryphon ha esposto i giocatori a formati meno noti attraverso un programma di incentivi di gioco, in cui si ricevevano punti da riscattare in cambio di prodotti al raggiungimento di obiettivi quali giocare in Two-Headed Giant. I nuovi formati si sono rivelati molto meno ostili del previsto.

I giocatori sono stati esposti ai veterani (tra cui Andrew Ohlschwager, giocatore del Pro Tour), ai quali è stato chiesto di fare da mentori ai neofiti. I giocatori più esperti si sono rivelati molto meno ostili del previsto.

“I nuovi giocatori non si sarebbero mai avvicinati da soli”, spiega la responsabile Leighanna Voyles. “Un sacco di gente che pensava ‘Non voglio giocare contro persone ultra competitive’ ha spiegato agli amici che in realtà non era affatto così”.

E giorno dopo giorno, è stato fatto tutto il possibile per abituare i giocatori alla cultura specifica del negozio.

“È come dire che la miglior cura contro le allergie locali è mangiare miele locale”, dice Leighanna. “La questione non era necessariamente ‘In genere chi gioca a Magic apprezza queste cose’, ma piuttosto ‘Se vuoi giocare qui, queste sono le cose che per noi sono importanti’”.

Hanno fatto conoscere ai giocatori non solo la community di Magic in generale, bensì la community di Magic di Gryphon, il suo metagame e i suoi valori.

Dopo l’esposizione, i giocatori hanno fatto propri quei valori

Tra coloro che hanno partecipato alla lega, molti sono diventati giocatori regolari, inclusa un’intera famiglia che ha cominciato a giocare a Magic proprio in quel modo.

“Adesso giocano in ogni singolo Prerelease”, conferma Leighanna.

Che cosa scoraggia un potenziale giocatore dal partecipare a un evento? Quali sono i valori specifici della tua community e in che modo puoi agevolarne l’esposizione? Nella tua community, chi può fare da mentore ai nuovi giocatori?

Pensaci quando organizzerai il tuo prossimo evento per nuovi giocatori!

Dati del negozio: Gryphon Comics and Games

  • Sede: Fort Collins, Colorado (150.000 abitanti)
  • Livello WPN: Advanced Plus
  • Periodo di attività: 10 anni
  • Dimensioni: circa 840 metri quadrati
  • Sito web: thedragonweb.com

 

A cura di Matt Neubert

Domande frequenti

Consulta le risposte alle domande frequenti sul Wizards Play Network

Hai una domanda da fare?

Contattaci!